Blog Come si fa per...

Come si sceglie il velo da sposa?

7 Gennaio 2020
Velo da Sposa Amatelier

Devi sposarti, non hai scelto ancora l’abito ma non fai altro che pensare al velo da sposa?
Questo accessorio ti piace tantissimo, non fai altro che immaginarti mentre entri in Chiesa? Nella tua testa hai già scelto quel velo bellissimo, che ti piace da tempo?

Lo sai che f
ino a dieci anni fa le uniche idee di velo erano di 2 tipologie diverse : l velo lungo di tulle con la calata e il bordo in pizzo e il velo mantiglia in pizzo. La sposa sceglieva questo velo indipendentemente dallo stile dell’abito, dal colore, dalle lunghezze e dalla statura della sposa. Spesso era lunghissimo, perché si pensava che così fosse più importante, più pregiato e invece…si sbagliavano. 

E tu come potresti saperlo, non hai alcuna colpa! I tuoi familiari ti suggeriscono di fare qualcosa che hanno fatto loro, nel frattempo non si sono informate su cosa è davvero accaduto nel tempo, sull’evoluzione di un accessorio, che ha un motivo ben preciso. Non siamo qui per parlare di questo, ormai il velo è considerato parte integrante dell’abito al di là delle regole e del galateo.

C’è un problema però, che va affrontato in modo chiaro:

Devi sposarti, non hai scelto ancora l’abito ma non fai altro che pensare al velo da sposa?
Questo accessorio ti piace tantissimo, ti immagini mentre entri in Chiesa? Nella tua immaginazione hai già scelto quel velo bellissimo, che ti piace da tempo?

Lo sai che fino a dieci anni fa le uniche idee di velo erano di 2 tipologie diverse : il velo lungo di tulle con la calata e il bordo in pizzo e il velo mantiglia in pizzo. La sposa sceglieva questo velo indipendentemente dallo stile dell’abito, dal colore, dalle lunghezze e dalla statura della sposa. Spesso era lunghissimo, perché si pensava che così fosse più importante, più pregiato e invece…si sbagliavano. 

E tu come potresti saperlo, non hai alcuna colpa! I tuoi familiari ti suggeriscono di fare qualcosa che hanno fatto loro, nel frattempo non si sono informate su cosa è davvero accaduto nel tempo, sull’evoluzione di un accessorio, che ha un motivo ben preciso. Non siamo qui per parlare di questo, ormai il velo è considerato parte integrante dell’abito al di là delle regole e del galateo.

C’è un problema, che va affrontato in modo chiaro: il velo non deve essere per forza lungo o in pizzo se non si abbina all’abito e allo stile del tuo matrimonio…e a te!

Abbandona per un attimo le tue idee e verifica se la mantiglia che tanto ti piace, stia realmente bene su di te, senza trasformarti in una bambolina di porcellana. Ti sembrerà strana questa ultima affermazione ma invece devi sapere l’unica verità che nessuno dice mai: il velo non sta bene a tutte!
Sì hai letto bene, e ormai dovresti sapere che io ti dico solo la verità, per renderti consapevole, e non omologabile a nessun’altra.

Capita esattamente il contrario, perché quando entri in un negozio da sposa, guai a dire che non vuoi mettere il velo, la commessa deve vendertelo, e il più costoso possibilmente.  Il velo ha tantissime lunghezze, ha i bordi alti, bassi, e di questo va tenuto conto, soprattutto quando ti piace il pizzo. Hai mai fatto attenzione ai veli in pizzo delle tue amiche? Li avranno scelti senza verificare altezze, proporzioni per il viso, solo perché erano belli. E’ sbagliato non mostrare alla Sposa le tantissime variabili del Velo. 

Quando una Sposa Amatelier sceglie l’abito, faccio in modo che si concentri solo su di esso. Il velo è un accessorio e va trattato come tale, va abbinato all’abito e devi controllare che ti stia bene

Per fare una scelta seria dovrai valutare avvicinarti ad uno specchio e osservarti, non serve avere l’abito addosso.
In questi anni ho commesso un sacrilegio: ho convertito molte spose al velo corto, che io adoro. Il motivo?
Non ho venduto  il velo in pizzo alla MIA sposa perché non era il modello giusto.

Prima di scegliere il velo leggi i miei 7 consigli:

  1. Il velo deve essere leggermente più lungo di 50 cm della coda dell’abito
  2. Assicurati che il tulle sia di qualità, richiedi la versione mano seta, è morbidissima
  3. Se sei di statura medio bassa prova in termini di lunghezza sia il velo lungo di 3,5 mt (Modello Chiesa) e quello corto che arriva a metà spalle (Modello Vita) 
  4. Se ti piace il velo a mantiglia, assicurati di aver scelto l’abito giusto, provalo e controlla che ti stia effettivamente bene, dopodiché verifica il pizzo da abbinare all’abito
  5. Il velo cattedrale, quello lungo 5 mt evitalo se non hai scelto un abito molto romantico e se non ti sposi appunto in una Cattedrale, ma in una Chiesa più “informale” e piccola
  6. Se il tuo abito è romantico, molto probabilmente al velo corto o a quello lungo potresti abbinarci il bordo in pizzo, attenta alle altezze di quest’ultimo, più largo sarà il bordo, più l’effetto finale con l’abito potrebbe risultare pesante
  7. Se il tuo abito è leggero, etereo, prova comunque i vari modelli di velo ma attenta a non appesantire il tutto, se guardandoti ti vedi troppo classica, scegli un velo semplice 

Ricordati che la calata (il velo che va avanti) va abbassata solo se ti va, e se ti senti a tuo agio, diversamente potrai lasciarla dietro, e diventerà così una balza e l’effetto sarà molto bello.

Solo se seguirai questi consigli potrai essere sicura di aver valutato con la giusta calma, senza fare scelte sbagliate e impulsive, eviterai conseguenze di cui potresti pentirtene successivamente.  E’ questo che vorrei evitarti, grazie al metodo AMA, in Atelier ogni sposa ha una Guida a  disposizione; verrai seguita step by step, e non ti ritroverai da sola a fare scelte errate e anche costose.

Clicca qui per prenotare una CONSULENZA PERSONALIZZATA! 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply